E’ accademico e curatore specializzato nel rapporto tra filosofia, arti visive, scienza e musica. Tra gli ultimi progetti: le mostre a Roma “Mao Jianhua. La danza senza tempo – Oltre le montagne” (Complesso del Vittoriano, settembre 2017) e a Reggio Emilia “Kandinsky>Cage. Musica e Spirituale nell’’Arte” (Fondazione Palazzo Magnani novembre 2017-febbraio 2018).
Laureata in Filosofia Teorica all’Università degli Studi di Milano, Dottore di Ricerca in Storia dell’Arte presso l’Università Cattolica, ha studiato Filosofia presso il Freie Universitaet di Berlino e presso il Ludwig Maximilian Universitaet di Monaco.
Junior Curator alla Royal Academy of Arts di Londra dal 2014 è membro, come responsabile degli eventi culturali, del Consiglio di fondazione della Scuola Italiana a Londra.
Milanese, ha lavorato fino al 2013 con il padre, il collezionista d’arte ed editore Gabriele Mazzotta, nella casa editrice fondata da lui nel 1966 e dalla Fondazione Antonio Mazzotta Art. Per la Fondazione ha concepito e organizzato mostre, conferenze e concerti. Concentrandosi sugli approcci transdisciplinari dell’arte e mantenendo la pianificazione filosofica, ha scritto diversi saggi e articoli anche su artisti moderni e contemporanei. Ha curato l’intervento di Studio Azzurro alla Biennale Internazionale del sito Santa Fe (USA 2008), le installazioni di Pietro Pirelli durante il Festival Internazionale En-Counters a Mumbai (India, 2013), ha collaborato al progetto “My East è il tuo West” in cui India e Pakistan hanno aderito alla 56a Mostra Internazionale d’Arte – La Biennale di Venezia (2015).

Nessun risultato

Spiacente, ma nessun risultato è stato trovato per l'archivio richiesto