Luigi Weber

insegna Letteratura Italiana Contemporanea presso l’Università di Bologna. Studioso delle avanguardie, ha pubblicato monografie su Edoardo Sanguineti (“Usando gli utensili di utopia”. Traduzione, parodia e riscrittura in Edoardo Sanguineti, Bologna, 2004), sul Gruppo 63 e i suoi rapporti con la narrativa europea (Con onesto amore di degradazione. Romanzi sperimentali e d’avanguardia nel secondo Novecento italiano, Bologna, il Mulino, 2007), sul futurismo (Romanzi del Movimento, romanzi in movimento. La narrativa del Futurismo e dintorni, Transeuropa 2010). Si è occupato anche di letteratura fantastica tra Otto e Novecento, di letteratura ed esperienza bellica, di narrativa di viaggio, e ha dedicato molti studi a Manzoni e al rapporto tra storiografia e romanzo (Due diversi deliri: Manzoni storiografo dei fatti della peste e della Rivoluzione francese, Ravenna 2013). Ha curato un’opera in tre tomi (Atlante dei movimenti culturali in Emilia-Romagna dall’Ottocento al contemporaneo, CLUEB, 2010) che coinvolge circa sessanta autori di dodici università diverse, e offre un quadro innovativo della produzione culturale della regione dall’Unità d’Italia ai giorni nostri. Dirige dal 2011 la collana di studi letterari “Lettere Persiane”, pubblicata dall’editore Mucchi di Modena.

Docente:
Categorie: ,

Luigi Weber Forse ha del melodrammatico rappresentarseli così, i nostri grandi autori, come i “rifiutati” dalla pittura accademica francese nell’Ottocento, però avrebbe un fondo e forse […]