Arturo Cannistrà

nato a Messina, si è formato all’ Accademia Nazionale di Danza, dal 1980 – 84 entra a far parte del corpo di ballo del Teatro Comunale di Firenze diretto da E. Poliakov come solista e primo ballerino, con coreografie di E. Poliakov, J. Russillo, L. Massine, M. Petipa, G. Balanchine, M. Pokine, M. Béjart, danzando con étoiles del calibro di R. Nureyev, C. Fracci, P. Dupond, M. Fontaine. Nel 1984 entra nell’Aterballetto, diretto da A. Amodio e dal 1998 da M. Bigonzetti. Dal 2003 è responsabile artistico dei progetti speciali della Fondazione Nazionale della Danza – Compagnia Aterballetto. Nel 2003 inizia la collaborazione attiva con la FNASD nell’ambito del progetto “Leggere per Ballare” e porta spettacoli formativi in tutta Italia, come Cenerentola, Il flauto magico, Pierino e il lupo, Pinocchio, Il piccolo principe, Il Poeta del Pianoforte, Omaggio ad Arturo Toscanini. Nel 2001 riceve il premio Urban dance alla carriera dalla Regione Calabria, nel 2010 gli viene assegnato il Grand Prix Giuliana Pensi per le attività di formazione del pubblico nel territorio Italiano, il Roma in Danza nel 2014 a Fiuggi e il Premio Roma .

Categorie:

ALLA RICERCA DEL GESTO PERDUTO Laboratorio di gesto e movimento Arturo Cannistrà – Formazione e promozione dei linguaggi di danza / coreografo Fondazione Nazionale della Danza […]